Archivio | 16:00

Assicurazioni di viaggio

1 Apr

Buona domenica a tutti…è da un pò che manco, ma cerco subito di recuperare!

Prima di scrivere altri post di viaggio vorrei parlare delle assicurazioni, importanti e fondamentali per molte destinazioni. Ecco come mi muovo generalmente:

Unione Europea:

tendenzialmente non ricorro a nessuna assicurazione poichè, per qualsiasi problema di salute, è sufficiente avere con sè la famosa tessera sanitaria. Anche quando acquisto un volo online solitamente, per risparmiare 😉 , elimino la voce “insurance”, anche se, la maggiorparte delle volte, copre voci come “incidenti”, “smarrimento bagaglio” ecc. Nel caso specifico delle valigie, quando sono in partenza, le faccio sempre imballare in aeroporto per evitare che vengano aperte o smarrite durante il tragitto. Con soli 8 o 9 euro mi assicuro che arrivi tutto a destinazione.

Paesi non facenti parte dell’UE:

In questo caso è bene stipulare un’assicurazione che copra i maggiori rischi quali: servizio di assistenza 24h/24 , assitenza medica, risarcimento per incidenti, copertura spese legali, copertura responsabilità civile e (facendosi le corna) rimpatrio della salma, in quanto in questi stati (es Norvegia, Turchia, Montenegro ecc…) la tessera sanitaria non è valida.

States:

Non partite mai per gli Stati Uniti senza un’assicurazione di viaggio. E’ necessario, se non fondamentale, averne una che copra tutti i tipi di rischi e che abbia i massimali più alti. In America la sanità è completamente a carico dei cittadini e, se questi non sono coperti da assicurazione sanitaria, non hanno diritto ad alcuna prestazione medica. Ricordate quindi di stipulare un’assicurazione ad hoc per il vostro viaggio, lungo o corto che sia. In questo tipo di assicurazioni, leggermente più costose, sono inseriti anche Canada e Caraibi, per motivi simili agli States. Anche per questo tipo di assicurazioni controllate che ci siano le voci elencate sopra.

Tutto il resto del mondo:

E’ sempre bene fare un’assicurazione, anche se in alcuni Paesi forniscono assistenza medica. E’ sempre il caso di farsi assistere da personale di competenza che parli la nostra stessa lingua e che, attraverso le diverse filiali, o attraverso contatti telefonici, risolva i problemi al posto nostro mentre noi ci godiamo la vacanza.

Nella scelta delle assicurazioni ci sono dei criteri di base da seguire:

1) controllare i massimali della copertura delle spese mediche;

2) scegliere quella con il maggior numero di voci di copertura;

3) decidere per quella più facile da contattare e che offra un serivizio 24 ore in lingua italiana poichè, anche si conosce bene una lingua (es l’nglese), in caso di emergenza, non è sempre facile riuscire a spiegarsi in maniera corretta.

A questo proposito segnalo i siti delle migliori assicurazioni online:

Mondial Assistence: consigliata anche da Turisti per Caso. Mi è capitato più volte di utilizzarla, ma non sempre è economica

Europe Assistence: anche questa assicurazione non è male, anche se spesso, come Mondial Assistence, è un pò dispendiosa. La consiglio a chi ha dei codici promozionali da inserire, solo così il risparmio è assicurato!

Worldnomads: consigliata da Lonely Planet. E’ un’assicurazione vantaggiosa, che con una cifra irrisoria dà anche la possibilità di fare una piccola donazione a scopo benefico. A mio avviso è conveniente ma, quando l’ho stipulata, ho sperato non mi succedesse niente perchè non sono riuscita a trovare un contatto telefonico a cui rivolgermi in caso di bisogno; inoltre la maggiorparte delle pagine è completamente in inglese, quindi non è alla portata di tutti.

Columbus Direct: è in assoluto la mia preferita. Ne sono venuta a conoscenza tramite alcuni blog e devo dire che ne sono veramente rimasta soddisfatta. Copre tutte le voci, ha dei massimali alti e dà la possibilità di scegliere tra diverse opzioni per diversi tipi di budget. Ha inoltre un serivizio 24h/24 in lingua italiana e rispetto alle altre offre un bel risparmio. In questi giorni si può usufruire anche dello sconto del 10% sul totale.

Non possiamo mai prevedere quello che può succedere durante un viaggio per cui, prevenire tutto con un buon contratto, soprattutto se si sta progettando un viaggio lungo e magari avventuroso, è la prima cosa da tenere a mente. Buon viaggio a tutti!

ps. e ricordate di inserire la voce “assicurazione per sport invernali” se siete amanti della montagna e degli sport estremi ad essa annessi.

alla prossima

xo

Lauretta

Annunci